Covid19 | Il Palio apre il cuore

Donazioni per Ospedali di Assisi e Perugia e Associazioni di Volontariato di Bastia Umbra
/, Palio de San Michele/Covid19 | Il Palio apre il cuore
Covid19

Palio de San Michele 2020

Covid19 | Il Palio apre il cuore: donazioni per Ospedali e Associazioni di Volontariato

COMUNICATO STAMPA

Nella complicata e delicata emergenza Coronavirus, l’Ente Palio e i quattro rioni sono scesi in campo con donazioni per gli Ospedali di Assisi e Perugia e per le Associazioni di Bastia Umbra tramite il Comune di Bastia nell’apposito conto corrente aperto per aiutare il corpo di volontariato.

Nel nome della solidarietà e di tutti quei principi di valore che hanno dato origine al Palio de San Michele, il Consiglio Direttivo dell’Ente Palio e i quattro rioni, hanno deciso all’unanimità di dare il proprio contributo con delle donazioni.

Oltre all’Ospedale di Assisi e alla terapia intestiva  dell’Ospedale di Perugia, l’Ente Palio ha fatto sentire la sua voce aderendo al progetto “COMUNE DI BASTIA UMBRA EMERGENZA COVID 19” con una donazione a favore delle Associazioni di Volontariato per acquisto di beni, dispositivi di sicurezza, attrezzature e materiali.

Il Presidente dell’Ente Palio Federica Moretti, a nome di tutto il Consiglio Direttivo, ha dichiarato che “in un momento difficile come questo, vogliamo confermare il nostro impegno a fianco della nostra amata città. E riteniamo che il miglior modo per farlo sia quello di dare una mano, concretamente, a chi in prima linea si sta dando da fare per debellarlo e nell’assistere chi ne è colpito. Invitiamo tutti a collaborare: ognuno di noi deve aprire il cuore e contribuire con la propria vicinanza a chi sta lottando contro l’emergenza che purtroppo ben conosciamo.  La solidarietà, il volontariato, l’aggregazione e il senso di appartenenza. Il Palio non è soltanto sfida. Il Palio è nato come un filo per intrecciarsi al cuore di ogni singolo rionale e amico. Infatti, oltre che ai bastioli, l’Ente Palio vuole dare supporto e vicinanza a tutte quelle persone che in 57 anni hanno collaborato attivamente con noi e che ora si trovano in difficoltà nelle zone rosse, dove il virus è praticamente esploso. Vogliamo ringraziare tutti coloro che sono impegnati nelle strutture ospedaliere, dai dirigenti ai medici, dagli infermieri a tutto il personale. Siamo vicini a tutti i cittadini che stanno dando il loro massimo contributo rischiando ogni giorno la propria incolumità per garantire un futuro al nostro paese. Il Palio fa la forza: il Palio c’è!”

Nessun commento per ora

Lascia un commento

Your email address will not be published.