Ente Palio de San Michele NEWS
Torna alle news


Archivio news

Palio de San Michele

Bastia Umbra (PG)

18 - 29 settembre 2015

Moncioveta vince i Giochi 2015, domani sera 28 settembre, Lizza e Assegnazione della 53° edizione del Palio de San Michele

INFOLINE biglietteria: 075.8011525

La Lizza (anche in diretta streaming) lunedì 28 settembre, ore 21.30

Moncioveta fa il bis e si conferma regina dei Giochi in Piazza. Per il secondo anno consecutivo il rione capitanato da Federica Moretti vince anche “Magie del Gusto”, la Gara Gastronomica tra le Taverne rionali promossa dalla Pro Loco di Bastia Umbra. L’assegnazione della 53° edizione del Palio de San Michele è prevista per 28 settembre, dopo la Lizza, trasmessa in diretta streaming da Terrenostre.info e dal sito web www.paliodesanmichele.it


Prima della cronaca, c’è da sottolineare il bruttissimo infortunio capitato a Gessica Poeta, atleta del rione Portella. La sfortunata rionale infatti, è stata protagonista di una brutta caduta nel corso del nuovo gioco, il puzzle, riportando la frattura del malleolo. L'Ente Palio, i capitani dei rioni e tutti i rionali, si sono uniti in un unico grande abbraccio, per testimoniare la vicinanza e la solidarietà a Gessica. L'augurio unanime è quello di rivederla presto in Piazza, il posto che le appartiene. Il luogo che da anni ha celebrato le sue imprese, la sua passione e il carattere esemplare che l'ha sempre contraddistinta. Buona guarigione Gessica!

I giochi 2015

Grandissima partecipazione di pubblico e grande emozione per la presentazione degli atleti in piazza che, per la prima volta nella storia dei Giochi, sono stati presentati uno ad uno, celebrando il proprio attaccamento rionale in pose fotografiche di rito, accompagnati da un sottofondo musicale scelto distintamente tra un rione e un altro. L’entusiasmo generato da questa presentazione ha regalato agli spalti momenti di adrenalina pura. Alla fine, il risultato dei giochi 2015 ha incoronato ancora una volta il Rione Moncioveta (17 punti) davanti a Sant’Angelo (13), San Rocco (7), Portella (7).

Con la vittoria di ieri sera, il rione capitanato da Federica Moretti, aggiorna il suo straordinario palmares: in 53 edizioni, i rossi si sono aggiudicati i Giochi per ben 23 volte!

Questo successo quindi è tutt’altro che casuale. Il rione Moncioveta, rappresentato dal responsabile Giochi Filippo Giuliani, ha sfruttato al meglio il ricambio generazionale, portando in piazza il gruppo Giochi più giovane di tutti i rioni, ottenendo un risultato strepitoso!

Nel clima surreale dell’infortunio capitato alla rionale di Portella, infatti, Moncioveta ha subito dato un segnale di forza, vincendo il gioco davanti a Sant’Angelo e San Rocco. I rossi si sono ripetuti anche nella Corsa con il sacco dove, aiutati anche dalla buona sorte, hanno scavalcato nel rush finale Sant’Angelo e Portella, entrambi protagonisti di una caduta. Ne ha così approfittato San Rocco, che ha rimontato gli altri ed ha chiuso il gioco al secondo posto. Ma, nonostante due vittorie su due gare, l’esito finale è apparso tutt’altro che scontato grazie allo strapotere del Rione Sant’Angelo al gioco del tiro alla fune. I gialli hanno dimostrato grande forza e compattezza, sconfiggendo nell’ordine Portella (favorita dai pronostici, ndr), Moncioveta e San Rocco.

Determinante è stato quini il gioco del Palo della cuccagna che avrebbe potuto capovolgere la classifica finale.

Prima dell’ultimo gioco infatti, la classifica parziale vedeva al primo posto Moncioveta (12 punti), Sant’Angelo (10 punti), San Rocco (6 punti) e Portella (5).

L’exploit del palo della cuccagna e le combinazioni degli altri piazzamenti, ha permesso al rione capitanato da Federica Moretti, di ottenere una vittoria quanto mai meritata!

Questi i risultati parziali:

Tiro alla fune: 1° Sant’Angelo, 2° Portella, 3° Moncioveta, 4° San Rocco

Il Puzzle: 1° Moncioveta, 2° Sant’Angelo, 3° San Rocco, 4° Portella,

La corsa con il sacco: 1° Moncioveta, 2° San Rocco, 3° Sant’Angelo, 4° Portella, ,

Il Palo della Cuccagna: 1° Moncioveta, 2° Sant’Angelo, 3° Portella, 4° San Rocco

Classifica finale dei GIOCHI:

1° Moncioveta – 17 punti

2° Sant’Angelo – 12 punti

3° San Rocco – 7 punti *

4° Portella – 7 punti

*da regolamento non è previsto l’arrivo ad ex equo e, in caso di parità, si procede con un’ “estrazione del gioco”. Il gioco estratto dai giudici è stato “la corsa con il Sacco”, dove il Rione San Rocco ha preceduto il Rione Portella.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI:

Filippo Giuliani, responsabile dei giochi di Moncioveta, ha ancora l’adrenalina addosso quando risponde alle nostre domande.

Filippo, prima di celebrare la vittoria, vorremmo farti un plauso personale, in quanto sei stato promotore dell’entusiasmante presentazione di tutti gli atleti coinvolti nei giochi. “Vivendo da spettatore, prima che da responsabile dei Giochi, mi sono reso conto che mancava qualcosa che introducesse la serata. Così, soprattutto per omaggiare gli atleti coinvolti, ho fatto questa proposta agli altri responsabili e all’Ente Palio stesso. Non è stato difficile trovare consensi, anzi. Abbiamo deciso all’unanimità di accompagnare la presentazione con una musica che caratterizzasse singolarmente ogni rione. Credo che tutti i rionali, gli atleti dei giochi e il pubblico presente, abbiano apprezzato questa novità.”

Partiamo ora dalla fine, dall’immagine che ti vede ritratto con due dita al cielo.

“Due, come due vittorie consecutive! Ci siamo ripetuti anche quest’anno, migliorando la performance del 2014, dominando la serata con tre vittorie su quattro giochi. Non è presunzione parlare di dominio visto che in due giochi su quattro siamo addirittura arrivati in parata, senza avversari alle spalle. Questo è stato terribilmente emozionante, soprattutto per i tanti esordienti di quest’edizione. Il nuovo gioco del puzzle infatti, ha consentito al rione di rinnovarsi. E, nella ricerca, sono emersi molti giovani che hanno voluto cimentarsi nei giochi. Questo ha permesso al gruppo di consolidarsi, rigenerandosi. Ed è grazie a questa continuità, all’esperienza dei senatori e all’entusiasmo e la qualità delle nuove leve, che siamo arrivati a questo splendido risultato. Poi, riguardo all’infortunio di Gessica, non posso che esprimere tutto il mio dispiacere personale, unito ovviamente a quello di tutti gli altri miei rionali. Dispiace molto, anche perché noi di Moncioveta eravamo stati gli unici ad opporci a questo gioco, proponendo anche modifiche in corso. Dal punto di vista sportivo quindi, è stata una rivincita importante, mentre da quello umano… no! Durante la gara ci stavamo per fermare, in quanto avevamo capito che la situazione poteva essere grave, ma, vista anche l’incoscienza e l’adrenalina, siamo andati avanti nel gioco… Alla fine ci siamo sincerati delle condizioni dell’atleta coinvolta ed abbiamo appreso con sincera tristezza l’esito degli esami e non possiamo fare altro che augurarle una pronta guarigione.”

Dulcis in fundo, dedichi questa vittoria a… “La preparazione a questa serata parte da molto lontano. Un anno di sacrificio e dedizione da parte di tutti ed è per questo che non posso che dedicare la vittoria a questo straordinario gruppo dei giochi. I ragazzi si meritano tutta quest’enorme soddisfazione. Infine, una dedica speciale anche per me, poiché il lavoro paga anche se… credo di essere stato ripagato con gli interessi!”


Giacomo Marchi, co responsabile della cucina del Rione Moncioveta

“È il primo anno che ho assunto quest’incarico e a 22 anni non è stata una cosa da poco. Molti miei amici mi hanno chiesto chi me l’ha fatto fare. Già, perché vivere dietro le quinte del Palio, anziché fare festa tutte le sere? La risposta è proprio nel retrogusto di questo successo. Nonostante l’età, vivo il rione tutto l’anno e, prendendo parte anche a qualche riunione del consiglio, ho capito che c’era questa necessità. Un sacrificio enorme, fatto di instancabili ore lavorative. Ma c’è più soddisfazione, più identità. Quest’esperienza si colloca nella vita di tutti i giorni e crea quel profumo di consapevolezza che serve per guardare le cose da un’altra prospettiva. Ho imparato a gestire una cucina e soprattutto a lavorare in team. Questo premio è ovviamente merito del capo responsabile: Michela Degli Esposti.”


Michela Degli Esposti responsabile cucina del Rione Moncioveta

“Il gruppo cucina di Moncioveta è formato da persone splendide. Il nostro è un lavoro oneroso e fatto di tantissimi sacrifici. Ecco perché questo premio ci ha colmato il cuore di orgoglio. Giacomo? Non potrò stare al centro del timone per tutta la vita, quindi abbiamo scelto di integrarlo al mio fianco per creare continuità a questo splendido lavoro di squadra. Ho fatto un percorso di studi in questo senso e mi occupo di qualità anche per lavoro, quindi è una deformazione professionale. Mi piace il settore agroalimentare”

Qual è stata la soddisfazione più grande? Vincere un anno può essere un caso ma quando ci si ripete no…

“Senza dubbio, la soddisfazione più grande è stata vedere la gente soddisfatta e contenta di essere stata a mangiare nella nostra taverna. Qual è il segreto del rione Moncioveta in cucina? Quando fai una cosa che ti piace, la gente lo sente. Nonostante la fatica e le crisi isteriche, io faccio una cosa che amo e credo che questo sentimento è stato trasmesso tutti loro. Ho cercato di trasmettere la passione nel servire una persona, dargli qualità. Far sentire loro che ciò che si prepara qui è fatto con il cuore. Nel nostro miglior modo possibile.”

Qual è il tuo piatto preferito del Menù Moncioveta?

“Gli umbricelli con la barbozza – ride, ndr -. Io me li sognavo da settembre scorso e non vedevo l’ora di ritornare quest’anno per mangiarmene un piatto.”

A chi dedichi questa vittoria?

“Non siamo tantissimi, ma ogni sera dalla nostra cucina escono capolavori. Non posso che dedicare la vittoria a tutti i componenti di questo splendido gruppo!”