Vincitori e menzionati concorso "Il Palio incontra la Scuola" 2013/2014

concorso scuole 2014 palio de san michee
FOTOGALLERY PREMIAZIONE
 


Tutti i vincitori e menzionati

1° SEZIONE: scuola primaria classi III-IV-V
La Commissione tecnica ha assegnato il primo premio a Martina Pastorelli della classe V scuola primaria di Costano (docente Ester Casagrande Proietti).
MOTIVAZIONE: Nell’elaborato il fulcro centrale è rappresentato dalla Chiesa di San Michele Arcangelo, spirito originario del Palio, il cui rosone raccoglie i colori dei quattro rioni. È stata apprezzata la scelta di esprimere le componenti sportive della festa (Giochi e Lizza), che spiccano da sotto le arcate, attraverso quattro atleti, uno per rione, e un corridore che incarna nella Lizza l’unione dei quattro, ad identificare l’intera città di Bastia Umbra.
Un vivo complimento alla giovanissima artista.

MENZIONI: Nella stessa sezione una menzione speciale è stata assegnata alla classe III B scuola primaria “Don Bosco” di Bastia Umbra (docenti Roberta Brunelli e Cristina Beretta) per l’uso di tecniche diverse nell’elaborato, che dimostrano l’impegno e la partecipazione di tutta la classe e per aver saputo così rappresentare lo spirito di aggregazione che caratterizza il Palio.
Seconda e terza menzione sono assegnate ai due elaborati di Agnese Canicchi e Thomas Orsini della classe V scuola primaria di Costano (docente Ester Casagrande Proietti). I riconoscimenti sono assegnati per l’originalità delle idee e delle tecniche rappresentative usate per esprimere le emozioni del Palio.
Una menzione speciale è stata assegnata anche ai bambini della classe II della Scuola dell’Infanzia “Umberto Fifi” che hanno presentato alcuni elaborati ispirati al tema “Colora le emozioni che trasmette il Palio” (docente Daniela Brunelli).

2° SEZIONE: scuola secondaria di I grado
La commissione tecnica ha assegnato il primo premio all’elaborato di Angelica Sirci della classe II A scuola secondaria di I grado Convitto Nazionale “Principe di Napoli” di Assisi (docente Cristina Rossi).
MOTIVAZIONE: È stata apprezzata l’ottima qualità tecnica e grafica della rappresentazione del patrono san Michele Arcangelo, in primo piano nell’atto di uccidere il diavolo. La figura umana è realizzata con canoni moderni e di ricercata descrizione, pur partendo dalla raffigurazione classica del san Michele guerriero e giudice del bene e del male.
La realizzazione del Minipalio sarà possibile con qualsiasi tecnica pittorica si vorrà utilizzare.
Un vivo complimento alla giovane artista.

MENZIONI: Nell’ambito della stessa sezione sono stati menzionati:
- Letizia Spaventa classe I C scuola secondaria di I grado “Colomba Antonietti” di Bastia Umbra (docente Gabriella Mencaroni): il riconoscimento è assegnato per l’ottima esecuzione grafica della figura del patrono san Michele realizzato a matita.
- Sara Fiorucci classe II A scuola secondaria di I grado Convitto Nazionale “Principe di Napoli” di Assisi (docente Cristina Rossi): il riconoscimento è assegnato per la perfetta qualità pittorica degli elementi presenti sul disegno.
- Annalisa Bellini e Ginevra Lanzi classe I H scuola secondaria di I grado “Colomba Antonietti” di Bastia Umbra: il riconoscimento è assegnato per la scelta di rappresentare tutti i simboli caratterizzanti la festa, compresa l’aspetto gastronomico.
- Aurora Spacci classe I F scuola secondaria di I grado “Colomba Antonietti”: il riconoscimento è assegnato per l’idea dell’emanazione dei quattro colori rionali dal patrono San Michele Arcangelo.
- Giada Fumanti classe III E scuola secondaria di I grado “Colomba Antonietti” di Bastia Umbra (docente Gabriella Mencaroni): il riconoscimento è assegnato per l’applicazione sul campo a collage delle quattro figure caratterizzanti i rioni.